fbpx

Lezioni Teoriche M06 Materiali e Hardware

1.010,00

  • 34 Ore di lezioni live streaming con docente qualificato in modalità distance learning per mezzo Zoom.
  • Le lezioni sono usufruibili entro 6 mesi dall’acquisto, ogni lezione, per un totale di 17 incontri da 2 ore cad.1, dovrà essere concordata con la segreteria per verificare la disponibilità del docente minimo 48 ore prima dall’erogazione.
  • Verrà fornito al corsista l’accesso per sei mesi al manuale digitale e-Books interattivo corrispondente al modulo delle lezioni teoriche.

Questo modulo fornisce una buona conoscenza dei materiali di ingegneria aeronautica e del loro utilizzo. Sono inclusi anche i dettagli su come vengono utilizzati, i difetti di cui possono soffrire e come vengono mantenuti. Questo modulo spiega tutti i componenti, mentre il loro utilizzo e manutenzione sono spiegati nel modulo 7. Pertanto, si consiglia di studiare insieme i moduli 6 e 7.

Questo modulo copre il programma della licenza EASA Part 66 e dovrebbe essere compreso nella sua interezza dagli ingegneri B1.

COD: MPM06 Categoria:

Descrizione

  • 34 Ore di lezioni live streaming con docente qualificato in modalità distance learning per mezzo Zoom.
  • Le lezioni sono usufruibili entro 6 mesi dall’acquisto, ogni lezione, per un totale di 17 incontri da 2 ore cad.1, dovrà essere concordata con la segreteria per verificare la disponibilità del docente minimo 48 ore prima dall’erogazione.
  • Verrà fornito al corsista l’accesso per sei mesi al manuale digitale e-Books interattivo corrispondente al modulo delle lezioni teoriche.

Questo modulo fornisce una buona conoscenza dei materiali di ingegneria aeronautica e del loro utilizzo. Sono inclusi anche i dettagli su come vengono utilizzati, i difetti di cui possono soffrire e come vengono mantenuti. Questo modulo spiega tutti i componenti, mentre il loro utilizzo e manutenzione sono spiegati nel modulo 7. Pertanto, si consiglia di studiare insieme i moduli 6 e 7.

Questo modulo copre il programma della licenza EASA Part 66 e dovrebbe essere compreso nella sua interezza dagli ingegneri B1.

6.1 Materiali per aeromobili – Ferrosi

a) caratteristiche, proprietà e identificazione degli acciai legati comuni utilizzati negli aeromobili; trattamento termico e applicazione di acciai legati.

(b) Prova di materiali ferrosi per durezza, resistenza alla trazione, resistenza alla fatica e resistenza agli urti.

6.2 Materiali per aeromobili – Non ferrosi

a) caratteristiche, proprietà e identificazione dei comuni materiali non ferrosi utilizzati negli aeromobili; trattamento termico e applicazione di materiali non ferrosi.

(b) Prova di materiali non ferrosi per durezza, resistenza alla trazione, resistenza alla fatica e resistenza agli urti.

6.3 Materiali per aeromobili – Compositi e non metallici

6.3.1 Compositi e non metallici diversi da legno e tessuto

Caratteristiche, proprietà e identificazione dei comuni materiali compositi e non metallici, diversi dal legno, utilizzati negli aeromobili; sigillanti e agenti leganti;
La rilevazione di difetti / deterioramento in materiale composito e non metallico; riparazione di materiali compositi e non metallici.

6.3.2 Strutture in legno

Metodi di costruzione di strutture in legno per aerei; caratteristiche, proprietà e tipi di legno e colla utilizzati negli aeroplani; conservazione e manutenzione della struttura in legno; tipi di difetti nel materiale in legno e nelle strutture in legno; la rilevazione di difetti nella struttura in legno; riparazione della struttura in legno.

6.3.3 Rivestimento in tessuto

Caratteristiche, proprietà e tipi di tessuti utilizzati negli aeroplani; Metodi di ispezione per tessuto; tipi di difetti nel tessuto; riparazione di rivestimenti in tessuto.

6.4 Corrosione

(a) Fondamenti chimici; formazione da, processo di azione galvanica, microbiologica, stress;

(b) tipi di corrosione e loro identificazione; cause di corrosione; tipi di materiale, suscettibilità alla corrosione.

6.5 Elementi di fissaggio 6.5.1 Filettature delle viti

Nomenclatura delle viti; forme, dimensioni e tolleranze delle filettature per filettature standard utilizzate negli aerei; filettature delle viti di misurazione.

6.5.2 Bulloni, prigionieri e viti

Tipi di bulloni: specifica, identificazione e marcatura dei bulloni di aeromobili, standard internazionali; dadi: autobloccanti, ancora, tipi standard; viti della macchina: specifiche dell’aeromobile; borchie: tipologie e utilizzi, inserimento e rimozione; viti autofilettanti, tasselli.

6.5.3 Dispositivi di blocco

Linguette e rondelle elastiche, piastre di bloccaggio, coppiglie, dadi di fissaggio, bloccaggio del filo, dispositivi di fissaggio a sgancio rapido, chiavi, anelli di sicurezza, coppiglie.

6.5.4 Rivetti per aeromobili

Tipi di rivetti pieni e ciechi: specifiche e identificazione, trattamento termico.

6.6 Tubi e raccordi

(a) identificazione e tipi di tubi rigidi e flessibili e relativi connettori utilizzati negli aeromobili;

(b) Raccordi standard per tubi idraulici, carburante, olio, pneumatici e aria degli aeromobili.

6.7 Molle

Tipi di molle, materiali, caratteristiche e applicazioni.

6.8 Cuscinetti

Scopo di cuscinetti, carichi, materiale, costruzione; tipi di cuscinetti e loro applicazione.

6.9 Trasmissioni

Tipi di attrezzi e loro applicazione; rapporti del cambio, sistemi di ingranaggi di riduzione e moltiplicazione, ingranaggi condotti e di trasmissione, ingranaggi folli, modelli di maglie; cinghie e pulegge, catene e ruote dentate.

6.10 Cavi di controllo

Tipi di cavi; raccordi terminali, tenditori a vite e dispositivi di compensazione; pulegge e componenti del sistema di cavi; Cavi Bowden; sistemi di controllo flessibili per aeromobili.

6.11 Cavi e connettori elettrici

Tipi, costruzione e caratteristiche dei cavi; cavi alta tensione e coassiali; crimpatura; tipi di connettori, pin, spine, prese, isolanti, corrente e tensione nominale, accoppiamento, codici di identificazione.

Lezioni Teoriche M06 Materiali e Hardware

Programma

Materiali e hardware – Parte 1
1.1 Materiali per aeromobili Informazioni generali
1.2 Metalli
1.2.1 Proprietà dei metalli
1.3 Metalli ferrosi
1.3.1 Acciai legati
1.3.1.1 Nomenclatura e composizione chimica degli acciai
1.3.2 Identificazione di metalli ferrosi
1.3.2.1 Metodi di marcatura
1.3.2.2 Schema di colori standard
1.3.2.3 Test in officina per l’identificazione dei metalli ferrosi
1.3.3 Trattamenti termici dei metalli ferrosi
1.3.3.1 Trattamento termico di acciai al carbonio normali
1.3.3.1.1 Micro struttura degli acciai
1.3.3.1.2 Indurimento
1.3.3.1.3 Rinvenimento
1.3.3.1.4 Ricottura
1.3.3.1.5 Normalizzazione
1.3.3.1.6 Raffinazione
1.3.3.2 Case Hardening
1.3.3.3 Trattamento termico di acciai legati
1.3.4 Test di metalli ferrosi
1.3.4.1 Prova di trazione
1.3.4.1.1 Prova di stress
1.3.4.2 Prove di durezza
1.3.4.2.1 Test di durezza Brinell
1.3.4.2.2 Test di durezza Vickers
1.3.4.2.3 Test di durezza Rockwell
1.3.4.3 Prova di impatto
1.3.4.4 Test di scorrimento
1.3.4.5 Prova di fatica
1.3.4.5.1 Limite di fatica
2.1 Metalli non ferrosi
2.1.1.1 Test in officina per l’identificazione di metalli non ferrosi
2.2 Leghe di alluminio
2.2.1 Proprietà delle leghe di alluminio
2.2.2 Identificazione degli elementi nelle leghe di alluminio
2.2.3 Trattamento termico delle leghe di alluminio
2.2.3.1 Refrigerazione
2.2.3.2 Tempo di ammollo
2.2.3.3 Tempra
2.2.3.4 Metodi di riscaldamento
2.2.3.5 Identificazione delle leghe di alluminio trattato termicamente
2.2.3.6 Limitazioni sui trattamenti termici
2.3 Test di metalli non ferrosi
2.3.1 Prova di durezza
2.3.1.1 Barcol Tester
2.3.2 Altre prove su metalli non ferrosi

Materiali e hardware – Parte 2A
3.1 Introduzione
3.2 Materiali non metallici
3.2.1 Tessuto (panno)
3.2.2 Legno
3.2.3 Plastica
3.2.3.1 Colore
3.2.4 Gomma
3.2.5 Materiali compositi
3.2.5.1 Vantaggi e svantaggi dei compositi
3.2.5.2 Compositi rinforzati con fibre
3.2.5.3 Fibre
3.2.5.4 Proprietà del materiale
3.2.5.5 Composizione del tessuto in fibra
3.2.5.6 Resine
3.2.5.6.1 Linee guida generali
3.2.5.7 Core
3.2.5.8 Fabbricazione di componenti compositi
3.2.5.8.1 Stampaggio a compressione
3.2.5.8.2 Stampaggio sacco a vuoto / autoclave
3.2.5.8.3 Avvolgimento del mandrino / Avvolgimento del barilotto
3.2.5.8.4 Il metodo della pultrusione
3.2.5.8.5 Avvolgimento del filamento
3.2.5.9 Strutture composite
3.2.5.10 Incollaggio adesivo
3.2.5.10.1 Vantaggi e svantaggi dell’incollaggio adesivo
3.2.5.10.2 Classificazione degli adesivi
3.2.5.10.3 Prova del giunto (utilizzando il metodo del giunto parallelo)
3.2.5.11 Test distruttivi di materiali compositi
3.2.5.11.1 Prova di flessione
3.2.5.11.2 Prova di trazione
3.2.5.11.3 Test di compressione
3.2.5.11.4 Test di torsione
3.2.5.11.5 Test di impatto
3.2.5.12 Degradazione dei compositi
3.2.5.12.1 Corrosione galvanica dei metalli utilizzati nelle strutture composite
3.2.5.12.2 Radiazione UV
3.2.5.12.3 Frost
3.2.5.12.4 Erosione
3.2.5.12.5 Fulmini / elettricità statica
3.2.5.12.6 Fuoco
3.2.5.13 Sigillanti, agenti leganti e composti
3.2.5.13.1 Vantaggi e svantaggi degli adesivi
3.2.5.13.2 Composti sigillanti
3.2.5.13.3 Sigillanti monocomponenti
3.2.5.13.4 Sigillanti bicomponenti
3.2.5.13.5 Tipico processo di applicazione dell’adesivo
3.2.5.13.6 Polimerizzazione del sigillante
3.2.5.13.7 Materiali utilizzati
3.2.5.13.8 Stoccaggio dei materiali
3.2.5.14 Rilevazione di difetti nei materiali compositi
3.2.5.15 Ispezione di strutture composite
3.2.5.15.1 Ispezione visiva
3.2.5.15.2 Ispezione uditiva (ascolto di un difetto)
3.2.5.15.3 Misuratori di umidità
3.2.5.15.4 Termografia a infrarossi
3.2.5.15.5 Ultrasuoni o Ultrasuoni
3.2.5.15.6 Radiografia (raggi X e raggi gamma)
3.2.5.15.6.1 Raggi X
3.2.5.15.6.2 Raggi gamma
3.2.5.16 Riparazioni di compositi
3.2.5.16.1 Miscelazione di resine
3.2.5.16.2 Pot Life
3.2.5.16.3 Polimerizzazione
3.2.5.16.4 Adesivi per pellicole
3.2.5.16.5 Metodi di riparazione
3.2.5.16.5.1 Riparazione mediante patch
3.2.5.16.6 Procedura generale per la riparazione del composito
3.2.5.17 Compositi in fibra di carbonio (CFC)
3.2.5.17.1 Materiali
3.2.5.17.2 Danni
3.2.5.17.3 Attrezzatura
3.2.5.17.4 Metodi di riparazione
3.2.5.17.5 Procedura di riparazione generale
3.2.5.17.6 Riparazioni alla struttura del nucleo a sandwich
3.2.5.17.7 Delaminazione e distacco
3.2.5.17.8 Patch in metallo
3.2.5.17.9 Sezione a nido d’ape Void Filler
3.2.5.17.10 Collegamento elettrico

Materiali e hardware – Parte 2B
3.3 Struttura in legno
3.3.1 Vantaggi e svantaggi delle strutture in legno
3.3.2 Legname
3.3.2.1 Abbattimento
3.3.2.2 Tipi di tagli
3.3.3 Condimento
3.3.4 Tipi di legname per aeromobili
3.3.5 Adesivi
3.3.5.1 Adesivi alla caseina
3.3.5.2 Adesivi in ​​resina sintetica
3.3.5.3 Applicazione di adesivi
3.3.5.4 Test di giunti incollati
3.3.5.4.1 Il metodo del pezzo di prova
3.3.5.4.2 Test sul bagnato
3.3.5.5 Conservazione degli adesivi
3.3.6 Strutture in legno per aeromobili
3.3.6.1 Costruzione dell’ala
3.3.7 Tipi di difetti
3.3.7.1 Difetti consentiti
3.3.7.2 Difetti non consentiti
3.3.8 Dettagli dell’ispezione
3.3.8.1 Ispezione esterna
3.3.8.2 Ispezione interna
3.3.8.3 Fori di accesso agli strati
3.3.8.4 Linea colla
3.3.8.5 Condizioni del legno
3.3.8.6 Penetrazione dell’acqua nella struttura
3.3.8.7 Giunti incollati
3.3.9 Riparazioni su strutture in legno
3.3.9.1 Strumenti
3.3.9.2 Materiali
3.3.9.3 Compensato
3.3.9.4 Riparazioni di compensato
3.3.9.4.1 Riparazione delle articolazioni giuntate o riparazione delle articolazioni della sciarpa
3.3.9.5 Riparazioni della pelle del compensato
3.3.9.5.1 Patch di sovrapposizione (superficie)
3.3.9.5.2 Patch allargata o a filo
3.3.9.5.3 Patch per sciarpa
3.3.9.5.4 Plug Patch
3.3.9.5.5 Patch in tessuto
3.3.9.6 Riparazioni del legno
3.3.9.6.1 Riparazioni delle costole
3.4 Rivestimento in tessuto – Introduzione
3.4.1 Materiali approvati
3.4.2 Condizioni di conservazione
3.4.3 Preparazione prima del rivestimento in tessuto
3.4.4 Preparazione della struttura
3.4.5 Metodi di copertura
3.4.5.1 Il metodo dell’involucro prefabbricato o del calzino
3.4.5.2 Il metodo globale
3.4.6 Unione di tessuto a tessuto
3.4.6.1 Il metodo della macchina da cucire
3.4.6.2 Cuciture
3.4.6.3 Cucitura a mano
3.4.6.4 Punto overhand
3.4.6.5 Incordatura
3.4.6.6 Tese del braccio
3.4.6.7 L’area del flusso di scivolo
3.4.6.8 Applicazione della striscia
3.4.6.9 Attacco speciale del braccio o tesatura speciale
3.4.6.10 Fissaggio con clip a molla
3.4.6.11 Attacco adesivo
3.4.7 Fissaggio del tessuto al compensato
3.4.8 Fissaggio del tessuto alle superfici metalliche
3.4.9 Drenaggio e ventilazione
3.4.10 Pannelli di ispezione
3.4.10.1 Cornice in legno
3.4.10.2 Pannelli Zip
3.4.10.3 Pannelli a molla
3.4.11 Riparazioni su tessuto
3.4.11.1 Tagli e strappi del tessuto
3.4.11.2 Il punto a spina di pesce
3.4.11.3 Riparazioni utilizzando telai in legno
3.4.11.4 Riparazione mediante rammendo
3.4.11.5 Riparazione mediante patch
3.4.11.6 Riparazione mediante inserimento
3.4.11.6.1 Metodo di riparazione dell’inserimento 1
3.4.11.6.2 Metodo di riparazione dell’inserimento 2
3.4.12 Controllo della resistenza del tessuto
3.4.12.1 Test di resistenza del tessuto
3.4.12.2 Prova di trazione
3.4.12.3 Test di scoppio
3.4.13 Doping
3.4.13.1 Materiali utilizzati per il doping
3.4.13.2 Precauzioni di sicurezza
3.4.13.3 Condizioni di spruzzatura
3.4.13.4 Il processo antidoping
3.4.13.5 Tessuto naturale antidoping
3.4.13.5.1 Priming Coats
3.4.13.5.2 Imbottitura Coats
3.4.13.5.3 Rivestimenti di finitura
3.4.13.6 Tessuto in fibra di poliestere antidoping
3.4.13.6.1 Priming Coats
3.4.13.6.2 Riempimento cappotti
3.4.13.6.3 Rivestimenti di finitura
3.4.13.7 Applicazione su tessuto in fibra di vetro
3.4.13.7.1 Priming Coats
3.4.13.7.2 Riempimento cappotti
3.4.13.7.3 Rivestimenti di finitura
3.4.13.8 Peso della droga
3.4.13.9 Problemi di doping
4.1 Introduzione
4.2 corrosione chimica (ossidazione)
4.3 Corrosione elettrochimica (galvanica)
4.4 La serie galvanica
4.5 Tipi di corrosione
4.6 Trattamenti anticorrosivi
4.6.1 Placcatura al cadmio
4.6.2 Anodizzazione

Materiali e hardware – Parte 3
5.1 Introduzione
5.2 Filettature delle viti
5.2.1 Nomenclatura della filettatura della vite
5.2.1.1 Numero thread
5.2.1.2 Direzione del filo
5.2.1.3 Profondità del filo – passo grosso e fine
5.2.2 Forme di filettatura
5.2.2.1 Filo delle nocche
5.2.2.2 Filettature a “V”
5.2.2.3 Fili di trasmissione di potenza
5.2.3 Misurazione delle filettature delle viti
5.2.4 Dimensioni e tolleranze delle filettature standard
5.3 Standard filettatura vite
5.3.1 Standard americani
5.3.1.1 Serie AN
5.3.1.1.1 Identificazione e codifica
5.3.1.2 MIL-SPEC o MS
5.3.1.2.1 Identificazione e codifica
5.3.1.3 Standard NAS
5.3.1.3.1 Identificazione e codifica
5.3.2 Standard britannici
5.3.2.1 Regno Unito: standard BA e BSF
5.3.2.2 AECMA-STAN
5.3.3 Bulloni e viti unificati
5.3.4 Norme EN
5.3.5 Standard metrici ISO (serie aerospaziale)
5.4 Elementi di fissaggio
5.4.1 Bulloni
5.4.1.1 Bulloni per uso generico
5.4.1.2 Bulloni per usi speciali utilizzati nella costruzione di aeromobili
5.4.2 Dadi
5.4.2.1 Tipi standard di noci
5.4.2.2 Dadi rigidi
5.4.2.3 Dadi di ancoraggio
5.4.2.4 Dadi di bloccaggio
5.4.3 Viti
5.4.3.1 Viti a macchina
5.4.3.2 Viti strutturali
5.4.3.3 Viti autofilettanti
5.4.4 Borchie
5.4.4.1 Tipi standard di borchie
5.4.4.2 Inserimento e rimozione dei perni
5.4.5 Dispositivi di blocco e ritenzione
5.4.5.1 Perni divisi o coppiglie
5.4.5.2 Perni conici
5.4.5.3 Rondelle piane
5.4.5.4 Rondelle elastiche
5.4.5.5 Rondelle per linguette
5.4.5.6 Rondelle resistenti alle vibrazioni
5.4.5.7 Rondelle a tazza e pieghettate
5.4.5.8 Piastre di bloccaggio
5.4.5.9 Filo di bloccaggio
5.4.5.10 Circlips
5.4.5.11 Pallinatura e scoppio centrale
5.4.5.12 Bloccaggio mediante adesivi
5.4.5.13 Pal Nuts
5.4.5.14 Dispositivi di blocco quanto spesso utilizzati
5.4.6 Tasselli
5.4.7 Chiavi e sedi per chiavette
5.4.7.1 Chiavi rastremate
5.4.7.2 Chiavi piuma
5.4.7.3 Chiavi Woodruff
5.4.8 Elementi di fissaggio speciali
5.4.8.1 Bulloni Jo
5.4.8.2 Rivnuts
5.4.8.3 Dispositivi di fissaggio Hi-lex e Hi-lite
5.4.9 Dispositivi di fissaggio a rilascio rapido
5.4.9.1 Elementi di fissaggio Dzus
5.4.9.2 Elementi di fissaggio Camloc
5.4.9.3 Elementi di fissaggio Airloc
5.4.10 Inserti filettati per viti
5.4.10.1 Installazione di inserti
5.4.10.2 Rimozione degli inserti
5.4.11 Identificazione e marcatura dei dispositivi di fissaggio
5.5 Rivetti e rivettatura
5.5.1 Trattamento termico dei rivetti
5.5.1.1 Soluzione di trattamento
5.5.2 Preparazione della superficie
5.5.2.1 Taglio-svasatura
5.5.2.2 Fossette
5.5.3 Categorie di rivetti
5.5.3.1 Rivetti pieni
5.5.3.1.1 Rivetti con testa a scatto
5.5.3.1.2 Rivettatura a reazione
5.5.3.2 Rivetti ciechi
5.5.3.2.1 Rivetti Pop Tucker
5.5.3.2.2 Rivetti Chobert
5.5.3.2.3 Rivetti Avdel
5.5.3.2.4 Rivetti Cherry
5.5.4 Specifiche e standard dei rivetti
5.5.4.1 Rivetti solidi UK
5.5.4.2 Rivetti solidi americani
5.5.4.2.1 Codici rivetto NAS
5.5.5 Selezione dei rivetti
5.5.5.1 Dimensioni imperiali
5.5.5.2 Dimensioni metriche
6.1 Introduzione
6.2 Tubi rigidi
6.2.1 Tubi di mandata del carburante a bassa pressione
6.2.2 Tubi in aree sotto pressione e a rischio di incendio
6.2.3 Installazione delle tubazioni Informazioni generali
6.2.3.1 Supporto per tubi
6.2.3.2 Tubi di collegamento Giunti e raccordi
6.2.3.2.1 Giunti svasati
6.2.3.2.2 Giunti senza svasatura
6.2.3.2.3 Giunti in gomma compressa
6.2.3.2.4 Raccordi a capezzolo brasati
6.2.3.2.5 Giunti autosigillanti
6.2.3.2.6 Unioni Banjo
6.2.3.2.7 Accoppiamento con flangia a V
6.2.4 Tubazioni e giunti dell’impianto di alimentazione
6.2.5 Tubi e giunti del sistema pneumatico e pneumatico
6.3 Tubi flessibili assemblati
6.3.1 Tipi di tubi flessibili
6.3.1.1 Tubi a bassa pressione
6.3.1.2 Tubi a media pressione
6.3.1.3 Tubi ad alta pressione
6.3.1.4 Tubi in teflon
6.3.2 Metodi di montaggio
6.3.2.1 Raccordi terminali riutilizzabili
6.3.2.2 Fascette per tubi
6.4 Identificazione della condotta
6.4.1 Identificazione del sistema
6.4.2 Il sistema di codice ATA 100

Materiali e hardware – Parte 4
7.1 Introduzione
7.2 Applicazioni delle molle nell’aviazione
7.3 Molle elicoidali – Terminologia
7.4 Tipi di molle
7.5 Caratteristiche delle molle
7.6 Manutenzione
8.1 Introduzione
8.2 Componenti del cuscinetto
8.3 Cuscinetti a sfere / rulli
8.3.1 Cuscinetti a sfera
8.3.2 Cuscinetti a rulli
8.4 Altri cuscinetti
8.5 Selezione del tipo di cuscinetto
8.6 Accoppiamenti e spazi liberi
8.6.1 Giochi esterni
8.6.2 Distanze interne
8.7 Ispezione
8.8 Lubrificazione
8.9 Sigillatura e protezione
8.9 Sigillatura e protezione (cont …)
9.1 Trasmissioni – Panoramica
9. 2 marce
9.2.1 Interferenza
9.2.2 Tipi di denti di ingranaggio di base
9.2.3 Selezione delle marce
9.2.4 Il sistema di ingranaggi
9.2.5 Tipi di ingranaggi
9.2.5.1 Ingranaggi cilindrici
9.2.5.2 Ingranaggi elicoidali
9.2.5.3 Ingranaggi conici
9.2.5.4 Ingranaggi ipoidi
9.2.5.5 Ingranaggi a vite senza fine
9.2.6 Rapporto di trasmissione
9.2.6.1 Il sistema di ingranaggi di riduzione e moltiplicazione
9.2.7 Ingranaggi epiciclici
9.2.7.1 L’ingranaggio epicicloidale conico
9.2.8 Modelli di mesh
9.3 Catene e ruote dentate
9.3.1 Disposizioni tipiche – Gruppi di catene
9.3.2 Catene non reversibili
9.4 Cinghie e pulegge
9.4.1 Tipi di cinture
9.4.1.1 Cinghie dentate
9.4.1.2 Cinghie piatte
9.4.1.3 Cinghie di trasmissione a V.
9.4.1.3.1 Cinghie trapezoidali dentellate stampate
9.4.1.3.2 Taglia delle cinghie trapezoidali
9.4.2 Cinghie sincrone
9.4.3 Pulegge

Materiali e hardware – Parte 5
10.1 Introduzione ai cavi di controllo
10.1.1 Vantaggi dei sistemi di cavi
10.2 Tipi di cavi
10.3 Terminologia del cavo di controllo dell’aeromobile
10.3.1 Proprietà dei cavi preformati
10.4 Specifiche dei cavi
10.5 Raccordi delle estremità dei cavi
10.5.1 Raccordo terminale impiombato
10.5.2 Raccordo terminale crimpato con guaina
10.5.3 Raccordo terminale sagomato
10.6 Regolatori di tensione del cavo
10.6.1 Tensiometro
10.7 Componenti del sistema di cavi
10.7.1 Aste di spinta / trazione
10.7.2 Interruzioni di controllo
10.7.3 Catene e ruote dentate
10.7.4 Supporti per cavi
10.7.4.1 Passacavi
10.7.4.2 Quadranti per cavi
10.7.4.3 Pulegge
10.7.5 Tenditori
10.7.6 Connettori per cavi
10.7.6 Connettori dei cavi (segue)
10.7.7 Paratie a pressione
10.7.8 Leve della manovella a campana
10.8 Sistemi specializzati di telecomando meccanico
10.8.1 Cavi Bowden
10.8.1.1 Cavo
10.8.1.2 Conduit
10.8.1.3 Raccordi terminali
10.8.1.3 Raccordi terminali (cont …)
10.8.2 Sistema di controllo Teleflex
10.8.2.1 Cavo
10.8.2.2 Conduit
10.8.2.3 Blocchi di bloccaggio
10.8.2.4 Connettori per conduit
10.8.2.5 Unità ruote
10.8.2.6 Unità di controllo pull-push
10.8.2.7 Raccordi terminali scorrevoli
10.8.2.8 Giunto girevole
10.8.2.9 Unità di rottura rapida
10.8.2.10 Connettori per cavi
10.8.2.11 Sigillatura di cicli di controllo Teleflex
10.8.3 Sistema di controllo Flexball
11.1 Introduzione ai cavi elettrici degli aeromobili
11.1.1 Dimensioni del filo
11.1.2 Isolanti
11.1.2.1 Proprietà dell’isolante
11.1.2.2 Scelta di un materiale isolante
11.1.3 Placcatura del conduttore
11.1.4 Requisiti dei cavi elettrici degli aeromobili
11.1.4 Requisiti dei cavi elettrici degli aeromobili (cont ..)
11.1.5 Corrente nominale dei cavi
11.1.6 Tensione nominale dei cavi (Cont …)
11.1.7 Stoccaggio e manipolazione dei cavi
11.1.8 Cablaggio composto localmente
11.2 Tipi di cavi elettrici
11.3 Identificazione del cavo
11.3.1 Identificazione dei produttori di cavi
11.3.2 Identificazione dell’installazione
11.4 Creazione di condutture dei cavi
11.4.1 Spelatura dei cavi
11.4.2 Crimpatura
11.4.2.1 Crimpatura AMP
11.4.2.2 Preparazione generale
11.4.2.3 Il processo di crimpatura
11.4.2.4 Crimpatura in linea
11.4.2.4.1 Crimpatura di giunzioni in linea
11.4.2.5 Crimpatura in aree pericolose
11.4.2.6 Crimpatrici elettriche
11.4.2.6.1 Crimpatrici idrauliche ERMA
11.4.2.6.2 Formazione di una crimpatura
11.4.2.6.3 Operazione di crimpatura
11.5 Cavi per usi speciali
11.5.1 Cavi di accensione (cablaggi di accensione)
11.5.2 Cavi per termocoppie
11.6 Cavi coassiali
11.7 Spine e prese
11.7.1 Connettori
11.7.2 Rimozione / inserimento del pin del connettore
11.7.3 Connettori a rilascio posteriore
11.7.4 Inserimento contatto / pin
11.7.5 Rimozione dei perni
11.7.6 Connettori a rilascio anteriore
11.8 Accoppiamenti
11.9 Specifiche dei cavi

Lezioni Teoriche M06 Materiali e Hardware

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Lezioni Teoriche M06 Materiali e Hardware”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su