fbpx

Lezioni Teoriche M10 Legislazione Aeronautica

635,00

  • 20 Ore di lezioni live streaming con docente qualificato in modalità distance learning per mezzo Zoom.
  • Le lezioni sono usufruibili entro 6 mesi dall’acquisto, ogni lezione, per un totale di 10 incontri da 2 ore cad.1, dovrà essere concordata con la segreteria per verificare la disponibilità del docente minimo 48 ore prima dall’erogazione.
  • Verrà fornito al corsista l’accesso per sei mesi al manuale digitale e-Books interattivo corrispondente al modulo delle lezioni teoriche.

Questo modulo introduce i regolamenti di base dell’aviazione e fornisce le conoscenze di base sull’implementazione di varie regole. È inclusa anche una prima panoramica dell’EASA e della sua struttura. Questo modulo è richiesto per tutte le licenze e l’argomento trattato in questo modulo è in continua evoluzione e può essere studiato in qualsiasi fase durante la licenza.

Questo modulo è richiesto per quegli ingegneri che studiano per le licenze B1 e B2.

COD: MPM10 Categoria:

Descrizione

  • 20 Ore di lezioni live streaming con docente qualificato in modalità distance learning per mezzo Zoom.
  • Le lezioni sono usufruibili entro 6 mesi dall’acquisto, ogni lezione, per un totale di 10 incontri da 2 ore cad.1, dovrà essere concordata con la segreteria per verificare la disponibilità del docente minimo 48 ore prima dall’erogazione.
  • Verrà fornito al corsista l’accesso per sei mesi al manuale digitale e-Books interattivo corrispondente al modulo delle lezioni teoriche.

Questo modulo introduce i regolamenti di base dell’aviazione e fornisce le conoscenze di base sull’implementazione di varie regole. È inclusa anche una prima panoramica dell’EASA e della sua struttura. Questo modulo è richiesto per tutte le licenze e l’argomento trattato in questo modulo è in continua evoluzione e può essere studiato in qualsiasi fase durante la licenza.

Questo modulo è richiesto per quegli ingegneri che studiano per le licenze B1 e B2.

10.1 Quadro normativo

Ruolo dell’organizzazione internazionale dell’aviazione civile; ruolo della Commissione Europea; ruolo dell’EASA; ruolo degli Stati membri e delle autorità aeronautiche nazionali; regolamento (CE) n. 216/2008 e relative norme di attuazione regolamenti (UE) n. 748/2012 e (UE) n. 1321/2014; Relazione tra i vari allegati (Parti), come parte 21, parte M, parte 145, parte 66, parte 147 e del regolamento (UE) n 965/2012.

10.2 Personale autorizzato a certificare – Manutenzione

Comprensione dettagliata della parte 66.

10.3 Organizzazioni di manutenzione approvate

Comprensione dettagliata della parte 145 e della parte M, capitolo F.

10.4 Operazioni di volo

Interpretazione generale del regolamento (UE) n. 965/2012. certificati di operatori aerei; responsabilità dell’operatore, in particolare per quanto riguarda il mantenimento dell’aeronavigabilità e la manutenzione; programma di manutenzione degli aeromobili; MEL // CDL; documenti da portare a bordo; targhette per aeromobili (contrassegni)

10.5 Certificazione di aeromobili, parti e pertinenze

(un generale

Comprensione generale della parte 21 e delle specifiche di certificazione EASA CS-23, 25, 27, 29.

(b) Documenti

Certificato di aeronavigabilità; certificati limitati di aeronavigabilità e permesso di volo; certificato di registrazione; certificato acustico; programma di peso; licenza e approvazione della stazione radio.

10.6 Aeronavigabilità continua

Comprensione dettagliata delle disposizioni della parte 21 relative al mantenimento dell’aeronavigabilità; comprensione dettagliata della parte M.

10.7 Requisiti nazionali e internazionali applicabili per (se non sostituiti dai requisiti UE).

(a) Programmi di manutenzione, controlli di manutenzione e ispezioni; direttive di aeronavigabilità; bollettini di servizio, informazioni sui servizi dei produttori; modifiche e riparazioni; documentazione di manutenzione: manuali di manutenzione, manuale di riparazione strutturale, catalogo parti illustrato, ecc .; solo per le licenze da A a B2: elenco delle apparecchiature minime principali, elenco delle apparecchiature minime, elenchi delle deviazioni di spedizione;

b) aeronavigabilità continua; requisiti minimi di equipaggiamento – voli di prova; solo per le licenze B1 e B2: ETOPS, requisiti di manutenzione e spedizione; tutte le operazioni meteorologiche, operazioni di categoria 2/3.

Lezioni Teoriche M10 Legislazione Aeronautica

Programma

Legislazione aeronautica – Parte 1
1.1 Quadro normativo della legislazione aeronautica – Introduzione
1.2 Organizzazione internazionale dell’aviazione civile (ICAO)
1.2.1 La Convenzione di Chicago
1.2.2 Due accordi di libertà
1.2.3 Quinto accordo sulla libertà
1.2.4 Obiettivi e obiettivi ICAO
1.2.5 Obiettivi strategici ICAO
1.2.6 Composizione e preoccupazioni dell’ICAO
1.2.7 Allegati tecnici ICAO
1.3 Sistema di sicurezza aerea dell’Unione europea (UE)
1.3.1 Istituzioni dell’UE
1.3.2 Il ruolo della Commissione europea (CE)
1.4 Ruolo dell’Agenzia dell’Unione europea per la sicurezza aerea (EASA)
1.4.1 Responsabilità dell’AESA
1.4.2 Indipendenza e supervisione
1.5 Il ruolo degli Stati membri e delle autorità aeronautiche nazionali (NAA)
1.5.1 Condivisione dei ruoli
1.5.2 Obbligo dello Stato membro
1.6 Regolamenti UE
1.6.1 Regolamento (UE) 2018/1139
1.6.2 Regolamento (UE) n. 748/2012 della Commissione
1.6.3 Regolamento (UE) n. 1321/2014 della Commissione
1.7 Relazione tra i vari allegati (parti) del regolamento (UE) n. 748/2012, 1321/2014 e 965/2012
1.8 Rapporti dell’EASA con le altre autorità aeronautiche
1.8.1 Cooperazione multilaterale
1.8.2 Cooperazione bilaterale
1.8.3 Cooperazione internazionale
2.1 Personale autorizzato a certificare – Manutenzione (Parte 66)
2.1.1 Personale di certificazione
2.1.2 Categorie di licenza, sottocategorie e classificazioni del sistema
2.1.3 Gruppi di aeromobili
2.1.4 Privilegi della parte 66
2.1.5 Requisiti di conoscenza di base
2.1.6 Requisiti di esperienza di base
2.1.7 Validità permanente della licenza di manutenzione aeronautica
2.1.8 Approvazione con le valutazioni degli aeromobili
2.1.9 Limitazioni
2.1.10 Prova di qualificazione
2.1.11 Disposizioni di conversione
2.1.12 Procedura per il rilascio di una licenza di manutenzione aeronautica da parte dell’autorità competente
2.1.13 Procedura per il rilascio di una licenza di manutenzione aeronautica tramite un’organizzazione di manutenzione approvata in conformità con la parte 145
2.1.14 Esame da parte dell’Autorità Competente
2.1.15 Requisiti di conoscenza di base (eccetto per la licenza di categoria L)
2.1.15.1 Modularizzazione
2.1.15.2 Standard di esame di base (eccetto per la licenza di categoria L)
2.1.16 Requisiti delle conoscenze di base per la licenza di manutenzione aeronautica di categoria L.
2.1.16.1 Designazione del modulo
2.1.16.2 Standard di esame di base per la licenza di manutenzione aeronautica di categoria L.
2.1.17 Requisiti di esperienza per l’estensione di una licenza di manutenzione aeronautica Part-66
3.1 Organizzazioni di manutenzione approvate – EASA Part-145
3.1.1 Requisiti della struttura
3.1.2 Requisiti del personale
3.1.3 Personale di certificazione e personale di supporto
3.1.4 Attrezzature e strumenti
3.1.5 Accettazione dei componenti per l’installazione
3.1.6 Classificazione dei componenti
3.1.7 Dati di manutenzione
3.1.8 Pianificazione della produzione
3.1.9 Esecuzione della manutenzione
3.1.9.1 Prestazioni di manutenzione – Limitazioni del controllo della configurazione del progetto critico (CDCCL)
3.1.10 Certificazione di manutenzione
3.1.11 Registri di revisione della manutenzione e dell’aeronavigabilità
3.1.12 Segnalazione di eventi
3.1.13 Politica di sicurezza e qualità, procedure di manutenzione e sistema di qualità
3.1.14 Esposizione dell’organizzazione di manutenzione
3.1.15 Privilegi dell’Organizzazione
3.1.16 Limitazioni sull’organizzazione
3.1.17 Condizioni per l’impiego di personale non qualificato ai sensi dell’allegato III (parte 66) di cui ai punti 145.A.30 (j) 1 e 2 (dell’allegato II [parte 145])
3.2 Allegato I (Parte M) Capo F – Organizzazione di manutenzione
3.2.1 Manuale dell’organizzazione di manutenzione
3.2.2 Strutture
3.2.3 Caso speciale per aeromobili ELA2
3.2.4 Requisiti del personale
3.2.5 Personale di certificazione e personale di revisione dell’aeronavigabilità
3.2.6 Componenti, apparecchiature e strumenti
3.2.7 Dati di manutenzione
3.2.8 Ordini di lavoro di manutenzione
3.2.9 Standard di manutenzione
3.2.10 Certificato di riammissione in servizio dell’aeromobile (CRS)
3.2.11 Certificato di rilascio del componente in servizio (CRS)
3.2.12 Registri di revisione della manutenzione e dell’aeronavigabilità
3.2.13 Privilegi dell’Organizzazione
3.2.14 Revisione organizzativa
3.2.15 Modifiche all’organizzazione di manutenzione approvata
3.2.16 Validità continua dell’approvazione
3.2.17 Sistema di classi e classificazioni da utilizzare per l’approvazione delle organizzazioni di manutenzione di cui all’allegato I (parte M) capitolo F e all’allegato II (parte 145)
3.2.18 Approvazione dell’impresa di manutenzione di cui all’allegato I (parte M) capitolo F
4.1 Interpretazione generale del regolamento (UE) n. 965/2012
4.1.1 Contenuto del regolamento (UE) n. 965/2012
4.1.2 Operazioni di volo
4.2 Certificati di operatore aereo (COA)
4.2.1 Domanda di AOC
4.2.2 Emissione dell’AOC
4.3 Responsabilità dell’operatore (in merito all’aeronavigabilità continua e alla manutenzione)
4.4 Programma di manutenzione dell’aeromobile
4.5 Elenco delle apparecchiature minime (MEL)
4.5.1 Elenco delle deviazioni dalla configurazione (CDL)
4.6 Documenti, manuali e informazioni da trasportare
4.7 Targhette di aeromobili (contrassegni)
4.7.1 Marcatura dei punti di rodaggio
4.7.2 Marcature – Colore e angoli
5.1 Comprensione generale della parte 21
5.1.1 Certificazione di prodotti, parti e apparecchiature
5.2 Certificati di aeronavigabilità (C di A) e restrizioni C di A
5.2.1 Indagini
5.2.2 Emissione di certificati di aeronavigabilità
5.2.3 Emissione di C di A
5.2.4 Emissione di C limitata di A
5.2.5 Sospensione e revoca di C di A e C limitata di A
5.2.6 Conservazione dei registri
5.3 Permesso di volo
5.4 Certificato di registrazione
5.5 Certificati di rumorosità
5.5.1 Domanda di certificati acustici
5.5.2 Emissione di certificati di rumorosità
5.5.3 Trasferibilità e riemissione di certificati acustici all’interno degli Stati membri
5.5.4 Durata e validità continuativa
5.6 Programma pesi
5.6.1 Documentazione di massa e bilanciamento
5.7 Licenza e approvazione della stazione radio

Legislazione aeronautica – Parte 2
6.1 EASA Parte 21
6.1.1 Capo A – Disposizioni generali
6.1.1.1 Guasti, malfunzionamenti e difetti
6.1.1.1.1 Sistema di raccolta, indagine e analisi dei dati
6.1.1.1.2 Segnalazione all’Agenzia
6.1.1.1.3 Indagine sugli eventi segnalati
6.1.1.2 Direttive di aeronavigabilità
6.1.2 Capo B – Certificati di omologazione e certificati di omologazione limitati
6.1.2.1 Dimostrazione di capacità
6.1.2.2 Applicazione
6.1.2.3 Modifiche che richiedono un nuovo certificato del tipo
6.1.2.4 Certificati di omologazione
6.1.2.5 Trasferibilità
6.1.2.6 Durata e validità continuativa
6.1.2.7 Conservazione dei registri
6.1.2.8 Manuali
6.1.2.9 Istruzioni per il mantenimento dell’aeronavigabilità
6.1.2.10 Disponibilità dei dati di idoneità operativa
6.1.3 Capo E – Certificati di omologazione supplementari
6.1.3.1 Dimostrazione di capacità
6.1.3.2 Domanda di certificato di omologazione supplementare
6.1.3.3 Requisiti per l’approvazione di modifiche importanti nella forma di un certificato di omologazione supplementare
6.1.3.4 Trasferibilità
6.1.3.5 Durata e validità continuativa
6.1.3.6 Manuali
6.1.3.7 Istruzioni per il mantenimento dell’aeronavigabilità
6.1.4 Capo G – Approvazione dell’impresa di produzione
6.1.4.1 Applicazione
6.1.4.2 Rilascio dell’approvazione dell’organizzazione di produzione
6.1.4.3 Sistema di qualità
6.1.4.4 Requisiti per l’approvazione
6.1.4.5 Modifiche all’organizzazione di produzione approvata
6.1.4.6 Cambiamenti di posizione
6.1.4.7 Trasferibilità
6.1.4.8 Indagini
6.1.4.9 Risultati
6.1.4.10 Durata e validità continuativa
6.1.4.11 Privilegi
6.1.4.12 Obblighi del Titolare
6.1.5 Capo H – Certificati di aeronavigabilità e certificati di aeronavigabilità limitati
6.1.5.1 Applicazione dei certificati di aeronavigabilità
6.1.5.2 Lingua
6.1.5.3 Emendamenti o modifiche
6.1.5.4 Trasferibilità e riemissione all’interno degli Stati membri
6.1.5.5 Ispezioni
6.1.5.6 Durata e validità continua del certificato di aeronavigabilità
6.1.5.7 Identificazione dell’aeromobile
6.1.6 Capo I – Certificato acustico
6.1.6.1 Applicazione
6.1.6.2 Trasferibilità e riemissione all’interno degli Stati membri
6.1.6.3 Ispezioni
6.1.6.4 Durata e validità continuativa
6.1.7 Capo J – Approvazione dell’organizzazione di progetto
6.1.7.1 Applicazione
6.1.7.2 Rilascio dell’approvazione dell’organizzazione di progettazione
6.1.7.3 Sistema di garanzia del progetto
6.1.7.4 Requisiti per l’approvazione
6.1.7.5 Modifiche al sistema di garanzia del progetto
6.1.7.6 Trasferibilità
6.1.7.7 Termini di approvazione
6.1.7.8 Modifiche ai Termini di approvazione
6.1.7.9 Indagini
6.1.7.10 Risultati
6.1.7.11 Durata e validità continuativa
6.1.7.12 Privilegi
6.1.7.13 Obblighi del Titolare
6.1.8 Capo M – Riparazioni
6.1.8.1 Idoneità
6.1.8.2 Dimostrazione di capacità
6.1.8.3 Domanda di approvazione del progetto di riparazione
6.1.8.4 Requisiti per l’approvazione di un progetto di riparazione
6.1.8.5 Classificazione e approvazione dei progetti di riparazione
6.1.8.6 Produzione di parti di riparazione
6.1.8.7 Incarnazione di riparazione
6.1.8.8 Limitazioni
6.1.8.9 Danni non riparati
6.1.8.10 Conservazione dei registri
6.1.8.11 Istruzioni per il mantenimento dell’aeronavigabilità
6.1.8.12 Obblighi e marchio di approvazione europea delle parti (EPA)
6.2 EASA Part-M – Aeronavigabilità continua
6.2.1 Rapporto tra l’EASA parte M e altre parti EASA
6.2.2 Sottoparti EASA parte M
6.2.2.1 Sottoparte A – Generale
6.2.2.2 Capo B – Responsabilità
6.2.2.2.1 Responsabilità
6.2.2.2.2 Segnalazione di eventi
6.2.2.3 Capo C – Aeronavigabilità continua
6.2.2.3.1 Attività di aeronavigabilità continua
6.2.2.3.2 Programma di manutenzione dell’aeromobile
6.2.2.3.3 Direttive di aeronavigabilità
6.2.2.3.4 Dati per modifiche e riparazioni
6.2.2.3.5 Sistema di registrazione del mantenimento dell’aeronavigabilità dell’aeromobile
6.2.2.3.6 Registro tecnico dell’aeromobile
6.2.2.3.7 Trasferimento delle registrazioni di aeronavigabilità continua dell’aeromobile
6.2.2.4 Capo D – Standard di manutenzione
6.2.2.4.1 Dati di manutenzione
6.2.2.4.2 Esecuzione della manutenzione
6.2.2.4.3 Difetti dell’aeromobile
6.2.2.5 Capo E – Componenti
6.2.2.5.1 Classificazione e installazione
6.2.2.5.2 Manutenzione dei componenti
6.2.2.5.3 Componenti con durata limitata
6.2.2.5.4 Segregazione dei componenti
6.2.2.6 Capo F – Organizzazione di manutenzione
6.2.2.7 Capo G – Organizzazione per la gestione del mantenimento dell’aeronavigabilità (CAMO)
6.2.2.7 Capo G – Organizzazione per la gestione del mantenimento dell’aeronavigabilità CAMO) (Cont …)
6.2.2.7.1 Estensione dell’approvazione
6.2.2.7.2 Esposizione sulla gestione dell’aeronavigabilità continua (CAME)
6.2.2.7.3 Strutture
6.2.2.7.4 Requisiti del personale
6.2.2.7.5 Personale di revisione dell’aeronavigabilità
6.2.2.7.6 Gestione continua dell’aeronavigabilità
6.2.2.7.7 Documentazione
6.2.2.7.8 Revisione dell’aeronavigabilità
6.2.2.7.9 Privilegi dell’Organizzazione
6.2.2.7.10 Sistema di qualità
6.2.2.7.11 Modifiche all’organizzazione approvata per il mantenimento dell’aeronavigabilità
6.2.2.7.12 Conservazione dei registri
6.2.2.7.13 Validità continua dell’approvazione
6.2.2.7.14 Rilievi
6.2.2.8 Capo H – Certificato di riammissione in servizio (CRS)
6.2.2.8.1 Certificato di riammissione in servizio dell’aeromobile
6.2.2.8.2 Certificato di riammissione in servizio del componente
6.2.2.8.3 Autorizzazione del pilota-proprietario
6.2.2.9 Capo I – Certificato di revisione dell’aeronavigabilità
6.2.2.9.1 Revisione dell’aeronavigabilità dell’aeromobile
6.2.2.9.2 Validità del certificato di revisione dell’aeronavigabilità
6.2.2.9.3 Trasferimento della registrazione dell’aeromobile all’interno dell’Unione europea (UE)
6.2.2.9.4 Revisione dell’aeronavigabilità degli aeromobili importati nell’UE
6.2.2.9.5 Risultati
6.3 EASA Part-T
6.3.1 Sottoparte A – Generale
6.3.2 Capo B – Aeronavigabilità continua
6.3.3 Capo E – Organizzazione di manutenzione
6.3.4 Capo G – Requisiti aggiuntivi per le organizzazioni per la gestione del mantenimento dell’aeronavigabilità approvate ai sensi dell’Allegato I (Parte M) Capo G
6.3.4.1 Esposizione continua sulla gestione dell’aeronavigabilità
6.3.4.2 Requisiti del personale
6.3.4.3 Gestione continua dell’aeronavigabilità
6.3.4.4 Documentazione
6.3.4.5 Privilegi
6.3.4.6 Sistema di qualità
6.3.4.7 Conservazione dei registri
6.3.4.8 Validità continua dell’approvazione
6.3.4.9 Risultati
7.1 Aerei leggeri europei (ELA)
7.2 Programmi di manutenzione
7.2.1 Programma di manutenzione per aeromobili leggeri (LAMP)
7.2.2 Programma di manutenzione auto-dichiarato (SDMP)
7.2.2.1 Principali modifiche dovute alla trasformazione SDMP
7.2.3 Manutenzione centrata sull’affidabilità con monitoraggio delle condizioni
7.2.3.1 Manutenzione difficile
7.2.3.2 Manutenzione a condizione
7.2.3.3 Monitoraggio delle condizioni
7.2.3.4 Manutenzione fuori fase
7.2.4 Programmi di manutenzione
7.2.4.1 Programmi di manutenzione approvati
7.2.4.2 Manutenzione non programmata
7.3 Controlli e ispezioni di manutenzione
7.3.1 Procedure di ispezione e test
7.4 Direttive di aeronavigabilità (AD)
7.4.1 Scopo della direttiva sull’aeronavigabilità
7.4.2 Emissione della direttiva sull’aeronavigabilità
7.5 Informazioni sui servizi del produttore
7.5.1 Bollettini di servizio (SB)
7.5.1.1 Campo di applicazione
7.5.1.1 Ambito (Cont …)
7.5.1.2 ATA SPEC 2200
7.5.2 Lettere di servizio
7.6 Modifiche e riparazioni
7.6.1 Modifiche minori
7.6.2 Modifiche principali
7.7 Documentazione sulla manutenzione dell’aeromobile
7.7.1 Manuali di manutenzione degli aeromobili (AMM)
7.7.2 Manuale di riparazione strutturale (SRM)
7.7.3 Catalogo delle parti illustrate degli aeromobili (AIPC)
7.7.4 Elenchi di attrezzatura minima (MMEL / MEL)
7.7.5 Dispatch Deviation List (DDL) o (CDL)
7.8 Aeronavigabilità continua
7.9 Requisiti minimi dell’attrezzatura – Voli di prova
7.10 Operazioni bimotore ad autonomia estesa (ETOPS)
7.11 Operazioni per tutte le stagioni (AWO) – Operazioni di categoria 2/3

Lezioni Teoriche M10 Legislazione Aeronautica

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Lezioni Teoriche M10 Legislazione Aeronautica”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su